Non sono un esperto di Mountain bike, ma dopo anni di running ho imparato a “sentire” le sensazioni provenienti dal mondo esterno e che si riflettono positivamente o negativamente su di me.

methanol-9-1-cv

 

Bene, in estrema sintesi posso dire che la Methanol CV (d’ora in avanti CV) è spaziale!

Vengo dall’esperienza del confortevole titanio ed ho voluto provare il carbonio. Ho scientemente optato la mia scelta sulla tecnologia CV, sperando di non rimpiangere il titanio.

Sabato mattina il test.

14680584_665007593658452_26274556471154361_n

Sarei dovuto andare ai Castelli Romani, ma poi per un po’ di pigrizia nel non voler prendere l’auto ho optato per lo sterrato/ville di Roma (vissuto anche nelle Maratone fatte nel running e… Roma NON perdona).
Sui sampietrini ho subito pensato che la CV è la bici adatta per gare di endurance stile 24h Roma: un comfort mai sentito nemmeno con il titanio, quindi la consiglierei a chi vuole “comodamente” pedalare per 24h, su sterrato, mantenendo una grande reattività… da podio!

Poi Villa Ada! Le discese, seppur brevi – certo non dolomitiche ma di tutto rispetto – consentivano di toccare velocità molto sostenute.
La CV mi ha dato l’impressione di stare attaccata al terreno assorbendo tutte le buche, anche le più ardue.

fs_rs1_29_sa_120_black_top

Ho spesso bloccato la mia Rock Shox RS1 (a mio avviso perfetto connubio con la CV a discapito di qualche etto in più) per “sentire” bene la strada (come se fossi un runner) senza alcuna paura perché ho provato da subito grande fiducia nel mezzo.

Poi Villa Pamphili: stesso test, stesse sensazioni magnifiche.

Infine il test della salita e discesa per Zodiaco. La salita sterrata, quella “estrema” con i ciottoloni che sono dei mini crateri.
In primis sono riuscito a farla tutta senza scendere (lo SRAM eagle è fantastico!!) perché anche in salita il CV è perfetto compensando molti errori.

methanlcv20163
In discesa poi un paradiso: le mani e braccia sentivano molto meno, segno che qualcosa stesse lavorando per assorbile lo sterrato, estremo o quasi.
Poi la conduzione laterale: il titanio ha spesso peccato di flettersi, dando una sensazione di “foratura”. Infatti spesso mi sono fermato per vedere se avessi bucato.

Il CV lavora benissimo e conduce/copia le curve in discesa/sterrato con una capacità che non credo abbia alcun altro telaio in carbonio in commercio.


methanlcv20163-2
A chi la consiglio: a chi ama accelerare/rilanciare (anche fuori sella) con grande reattività volendo altresì mantenere una grande facilità di manovra su sterrato. Simile ad una full, più di un titanio ma reattiva come una front in carbonio!

Insomma la consiglio a me stesso e ringrazio Maurizio per avermela consigliata (come sempre non sbagli mai).
Grazie CV e grazie Maurizio De Zuliani.

Ugo

Comments.

Currently there are no comments related to this article. You have a special honor to be the first commenter. Thanks!

Leave a Reply.

* Your email address will not be published.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>