24h: solitario o in squadra, ecco le differenze

danilo2
Era il 2014 e mi parlarono per la prima volta di una gara in mountain bike della durata di 24h, e la mia considerazione di allora fu: ”24h in bici?... pazzi!!!”. Oggi, dopo la prima 24h a Roma fatta in Team a quattro (vinta - MTB Santa Marinella Cicli Montanini 1, vedi i risultati) ed ormai più di sei 24h fatte in solitaria, con ottimi risultati finali, posso affermare che nel 2014 mi sbagliavo a considerarli dei “fulminati”.

24h di Roma 2016

claudiospina
Non è facile spiegare a chi non fa parte del nostro mondo quello che si prova appena finita la 24h. Non passa un minuto che già pensi "domani inizi0 a preparare la nuova 24h". Si, inizi un anno prima, perché quel giorno deve andare tutto bene, deve filare tutto liscio, la tua bici deve volare, e allora passi intere notti a capire perché quel maledetto cambio non si registra come vorresti, perché quella ruota è sempre un pelo sgonfia, e il pensiero va a quel cigolio che proprio non ti da pace...

Il Sud America in Bici

_dsc2460
Riceviamo e pubblichiamo una mail del nostro amico Enrico Volpato ormai da mesi in giro per l'America del Sud con una bici pensata ed assemblata qui da noi a Roma, da Bike Farm. Da Sao Paulo, da dicembre ho fatto quasi 8000 km, attraversato metá continente attraverso Cile, Argentina, Brasile e Uruguay. Il percorso (per punti salienti) é stato il seguente: da Sao Paulo siamo andati a sud (viaggiavo con un croato) fino a Buenos Aires, tutto piano e asfaltato. Da lí abbiamo puntato a ovest e dopo mille chilometri di pampa abbiamo attraversato le Ande f...

Matteo Piacentini alla 3EPIC di Lavaredo

14192701_10208833780339777_5429347604167653848_n
 

La gara più dura che ho mai fatto!

Il "super trail" è un sentierino, praticamente una carrareccia, che scende sul costone delle Tre Cime e porta fino a giù, ma sotto c'è il nulla, assolutamente il nulla L'ho fatta tutta di passo, ma santo cielo una fatica così mai fatta!
three-zinnen-175212_1280
 
 Page 1 of 2  1  2 »